mercoledì 29 febbraio 2012

My shabby corner

Ecco un po' di foto per farvi vedere il mio makeover...
Si tratta di una mensolina in mdf che ho trattato con dello smalto color panna e opportunamente grattato nei bordi con una paglietta.

E' un angolo piccolo, ma io ne sono assolutamente soddisfatta e fiera.
Raccoglie 4 oggetti ai quali sono molto legata.
Eccoli.

***

Here's a bit 'of photos to show you my makeover ...
It is a MDF shelf that I have dealt with cream-colored enamel and properly scratched around the edges with a scourer.

It 'a small corner, but I am absolutely satisfied and proud.
  It collects 4 objects that are closely linked to me.
Here they are.


Le foto, purtroppo non sono di grande qualità, a causa della scarsa luce.
Mi dispiace.

***

Photos are not high quality, caused to the poor light I had.
I feel sorry.
 

La foto al centro ritrae il mio ometto, ormai 33enne. E' contornata da una cornice shabby bianca, fatta qualche mese fa. A destra trovate un cestino, regalatomi da mia nonna. Ha oltre 50 anni e siccome è stato usato assiduamente negli anni (per raccogliere le uova) era molto consumato.
Mi sono permessa di darci una mano di colore mal data, così da lasciare uscire gli intrecci nel loro colore originale.

***

The middle photo shows my little man, now 33 year old. And 'surrounded by a shabby white frame, made ​​some months ago. At right you will find a basket, given to me by my grandmother. He has over 50 years and since has been used assiduously over the years (to collect eggs) was very worn.

I allowed myself to help out on the wrong color, so as to leave out the twists in their original color.



La tazza rossa, in realtà un bicchiere di latta con manico, apparteneva a mia nonna, usato anche questo per anni e generazioni nell'alpeggio di famiglia.
Io stessa da piccola ne facevo largo uso, ora invece ho deciso di accostarla agli altri oggetti, anche per dare un leggero tocco di colore.

***
The red cup, actually a tin mug with handle, belonged to my grandmother, also used this for years and generations in the family mountain hut.
As a child I used it widely, but now I decided to approach it with other objects, even to give a slight touch of color
 



Che ne dite di questo angolino?
Non è male come inizio?

A me piace tantissimo, ovviamente però, ogni vostro pensiero è ben accetto al fine di migliorarmi ulteriormente... E per poter condividere qualche idea o proposta.

baci

***

How about this little corner?
Not a bad start?

I really like, but of course, your every thought is welcome in order to further improve myself ... And to share some ideas and suggestions.

kisses
  
 

martedì 28 febbraio 2012

Antologia di Spoon River

Questa pagina differisce un po' dalle solite relative alla cucina, al craft e alla casa...
Oggi vorrei parlarvi di letteratura.
-In realtà, non proprio.-
La poesia in particolare, mi riporta alle cose importanti della vita, e mi aiuta a riflettere.
Un po' di downshifting pret-à-porter in pratica.

Mi è sempre piaciuta moltissimo la letteratura, quella straniera in primis. E a circa 16 anni ho scoperto il mio più grande amore, Edgar Lee Masters.
Poeta americano, Lee Masters è vissuto a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento, e nel 1915 ha pubblicato l'opera alla quale il suo nome è rimasto legato: L'Antologia di Spoon River.

***

This page differs slightly 'from the usual related to kitchen, craft and home ...
Today I want to talk about literature.
-Actually, not really. -
The poetry in particular, reminds me of the important things in life, and helps me think.
A little 'downshifting of pret-a-porter in practice.



I've always liked the literature, primarily the foreign. And at about 16 years I have found my greatest love, Edgar Lee Masters.
American poet, Lee Masters lived at the turn of the nineteenth and twentieth centuries, and in 1915 published the work to which his name has been linked: The Anthology of Spoon River.
Edgar Lee Masters, con la sua opera, è stato un punto di riferimeno per la poesia del Novecento, ed è stato citato da De André e da Francesco Guccini, in alcune loro canzoni.
Io, personalmente, adoro ogni poesia di questa raccolta. 
Inizialmente, mi aveva colpito moltissimo poichè ogni poesia racconta, in forma di epitaffio, la vita di una delle persone sepolte nel cimitero di un piccolo paesino immaginario della provincia americana.

***

Edgar Lee Masters, with his work, was a pointer loop point for the poetry of the twentieth century,and was quoted by De André and Francesco Guccini, in some of their songs.
I, personally, I love every poem of this collection.
Initially, I was struck very much because every poem told in the form of an epitaph, the life of a person buried in the cemetery of a small fictional town in the American province.


Ecco una delle poesie, a mio parere, più piacevoli dell'antologia.

DORCAS GUSTINE

Non ero amato da quelli del villaggio,
ma tutto perché non avevo peli sulla lingua,
e affrontavo chi m'insultava
con una protesta diretta, senza nascondere o nutrire
segreti rancori o rammarichi.
E' molto lodato il gesto di quel ragazzo spartano,
che nascose il lupo sotto il mantello,
e si lasciò divorare, senza un lamento.
E' più coraggioso, credo, strapparsi il lupo di dosso
e combatterlo apertamente, magari per strada,
tra polvere e urla di dolore.
La lingua sarà forse un organo ribelle -
ma il silenzio avvelena l'anima.
Mi biasimi chi vuole - io sono contento.
 La commentate voi, insieme con me?
Baci

***

Here's one of the most pleasant poems of the Anthology
DORCAS GUSTINE
I WAS not beloved of the villagers,
But all because I spoke my mind,
And met those who transgressed against me
With plain remonstrance, hiding nor nurturing
Nor secret griefs nor grudges.         5
That act of the Spartan boy is greatly praised,
Who hid the wolf under his cloak,
Letting it devour him, uncomplainingly.
It is braver, I think, to snatch the wolf forth
And fight him openly, even in the street,  10
Amid dust and howls of pain.
The tongue may be an unruly member—
But silence poisons the soul.
Berate me who will—I am content.
Are you going to comment it, together with me?
kisses

Non vi ho annoiati troppo, vero?
 Didn't I bore you, did I? 

lunedì 27 febbraio 2012

My work in progress...

Oggi vorrei condividere con voi alcune istantanee del mio house-restyling, e raccontarvi a che punto è la situazione.
Punto primo: sono distrutta! Ho trascorso dei giorni di fuoco in un vortice di riordina-pulisci-metti via più smontaggio e montaggio dei mobili, fortunatamente mio papà e il mio ometto mi sono stati decisamente d'aiuto e di conforto in momenti di "ma chi me l'ha fatto fare?"

Ecco l'update della mia TO-DO list:
  1. sostituire i due armadi vecchi e cadenti a pezzi con altrettanti nuovi, più capienti e facili da pulire. FATTO!!!!
  2. sostituire l'armadio del disimpegno con un modulo da cabina armadio, si ancora al soffitto. FATTO!!!
  3. spostare alcuni di questi mobili. FATTO!!
  4. ridipingere la cassapanca porta stivali
  5. ridipingere la cucina
  6. sostituire la testata del letto, inguardabile, con un semplice pannello di compensato rivestito di stoffa. ...MODIFICATO IL PROGETTO. Ho rivestito la testata con una stoffina con le rose.
  7. ridipingere i due scaffali di legno. MODIFICATO IL PROGETTO. Tolti!!!
  8. ridipingere l'armadietto dei forni
  9. tinteggiare dove è uscita la macchia di umidità 
  10. cambiare le ciotole del cane. FATTO!!
Direi che posso dichiararmi soddisfatta!
 
***
 
Today I would like to share with you some snapshots of my house-makeover, and to tell what extent is the situation.

Point one:I am sooo tired! I spent firy days  in a whirlwind of reorder-cleaner-put away plus the furniture removal and, fortunately, my dad and my little man have been very helpful and comforting in times of "why did I start all this?? "


Here is the update of my TO-DO list:

    1. replace the two old cabinets and falling to pieces with as many new, more capacious and easyto clean. DONE!!
    2. replace the cabinet with a form of disengagement from walk-in closet, is still the ceiling.DONE!
    3. move some of this furniture. DONE!
    4. repaint the chest leads boots
    5. repainting the kitchen
    6. replace the head of the bed, unwatchable, with a simple panel of plywood covered withfabric.ALTERED ... THE PROJECT. I covered the head with a fabric with roses.
    7. repainting the two wooden shelves. CHANGED THE PROJECT. Removed!
    8. repainting the cabinet ovens
    9. where the paint came out damp spot
   10. change the bowls of dog. DONE!
I would say that I can declare myself satisfied!
 

 
Ho voluto fotografare alcuni momenti drammatici in quest'avventura, così quando sarà tutto a posto potremo riguardarle e riderci un pochino... ah ah ah.
 Sono anche riuscita a liberarmi di un bel po' di cose, alcune regalate, altre vendute, altre date alla Caritas... Alla fine, mi sono resa conto che non erano l'oggetto o l'indumento ad essere importanti per me, bensì il ricordo di un certo momento o di una certa occasione... 
Ero affezionata a ciò che rappresentavano. Allora, seguendo una cinica filosofia autoelaborata, ho riempito i sacchi, così potranno esserne di giovamento per persone meno fortunate di me.
 
Le linee guida erano date da 3 domande per i vestiti:
  1. L'ho indossato nell'ultimo anno?
  2. Mi va ancora?
  3. Può servire a qualcun altro?
Se la risposta era negativa per una delle prime due e positiva per le terza, allora l'indumento in questione andava nel sacco, altrimenti restava nell'armadio.

***
 
I wanted to photograph some dramatic moments in this adventure, so when it's all right we affect them, and laugh a little ... ah ah ah.
  I even managed to get rid of a lot 'of things, some gifted, some sold and some given for Caritas ... Eventually, I realized that they were not the object or garment to be important for me, but the memory of a certain time or a certain occasion ...
I was fond of what they represented. Then, following a cynical philosophy self made, I filled the bags, so these items can be of benefit to people less fortunate than me.

The guidelines were given by 3 questions for clothes:
    1. I wore last year?
    2. Does it still fit?
    3. Can it serve someone else?

If the answer was negative for the first two and the third positive, then the garment in question was in the bag, otherwise remained in the closet.



Quando sarà tutto finito, vi mostrerò i risultati, di cui per ora sono già contenta. 
Certo, l'appartamento è veramente piccolino ino ino, ma... nell'attesa della casa nuova ci si accontanta di ciò che si ha, no?

Che ne dite, voi?

Grazie a tutte per il sostegno che mi avete offerto... a presto. 
baci

***

When everything is finished, I will show you the results of which I am already happy for now.
Of course, the apartment is really smally smally smally but ... waiting for the new house we are satisfied with what we have, right?

What do you think?

Thanks to all for the support you have given me ... see you soon.
kisses
 
 

giovedì 23 febbraio 2012

TO DO LIST

Eccomi di nuovo qui dopo una settimana intensa di lavori!
Scusate per l'ultimo post, ma un po' di sana autocritica era d'obbligo; a questo pro ringrazio Katia e Katty che con i loro consigli mi sono state accanto.
Ho trovato anche un blog carino, totalmente incentrato sul vivere al minimo, si chiama Minimoblog. Dateci un'occhiata, è assolutamente piacevole e soprattutto offre degli spunti pratici per effettuare al meglio il proprio decluttering.

Decluttering?

E' stato così definito in area anglosassone la risistemazione o riordino di ambienti in cui regnano il disordine e lo squilibrio estetico ed energetico. Vecchi oggetti, piante marcescenti, mobili impolverati o ingombri, soprammobili in esubero, scatoloni sotto i letti o sopra gli armadi non solo offendono lo sguardo e intralciano la vita quotidiana nell'ambiente abitativo, ma fanno ristagnare l'energia negativa accumulando sha in ogni punto della casa. Declutter significa togliere tutto ciò che è superfluo, che crea ingombro, che impedisce alle energie (e spesso anche alle persone!) di circolare liberamente per la casa.

Questa definizione è stata offerta da http://www.ateliershuifeng.com, date uno sguardo anche lì, ne vale la pena.

***

I'm back here after an intense week of work!
Sorry for the last post, but a bit 'of healthy self-criticism was a must, and this pro I thank Katty and Katya for their advice I have been close to.
I also found a cute blog, totally focused on living to a minimum, is called Minimoblog. Check it out, is absolutely enjoyable and above all, offers practical tips for making the most of your decluttering.

Decluttering?

It 'been defined in the Anglo-Saxon rearrangement or reordering of environments where disorder reigns and the aesthetic imbalance and energy. Old objects, decaying plants, furniture dusted, no clutter, excess knickknacks, boxes under beds or on top of the cabinets not only offend the eye and hinder daily life in residential areas, but are stagnant negative energy accumulated at each point sha the house. Declutter means removing everything that is unnecessary, that creates bulk, that prevents the energy (and often also to the people!) To move freely around the house.

This definition was offered by http://www.ateliershuifeng.com, take a look there too, it's worth it.
 
 
Ora, in piena filosofia di sbarazzo, ho stilato una to-do list da rispettare. -spero di farcela-
 
  1. sostituire i due armadi vecchi e cadenti a pezzi con altrettanti nuovi, più capienti e facili da pulire.
  2. sostituire l'armadio del disimpegno con un modulo da cabina armadio, si ancora al soffitto.
  3. spostare alcuni di questi mobili.
  4. ridipingere la cassapanca porta stivali
  5. ridipingere la cucina
  6. sostituire la testata del letto, inguardabile, con un semplice pannello di compensato rivestito di stoffa.
  7. ridipingere i due scaffali di legno
  8. ridipingere l'armadietto dei forni
  9. tinteggiare dove è uscita la macchia di umidità 
  10. cambiare le ciotole del cane 
Ovviamente non riuscirò nell'impresa in questo weekend e i lavori si protrarranno per qualche settimana... Spero di avere le forze necessarie per portare a termine tutto.
 
Così poi vi farò vedere.

***

Now, get rid of philosophy in full, I have compiled a to-do list to be respected. -I hope to do it-

  1.    replace the two old cabinets and falling to pieces with as many new, more capacious and easy to clean.
  2.   replace the cabinet with a form of disengagement from walk-in closet, is still the ceiling.
  3.   move some of this furniture.
  4.   repaint the chest leads boots
  5.   repainting the kitchen
  6.   replace the head of the bed, unwatchable, with a simple panel of plywood covered with fabric.
  7.   repainting the two wooden shelves
  8.   repainting the cabinet ovens
  9.   paint where the damp spot came out 
  10.   change the bowls of dog

Obviously I can not undertake this weekend and the work will last for a few weeks ... I hope to have the forces needed to accomplish everything.

So then I'll show you.
 
 
Suvvia. Coraggio. Al lavoro.

Come on. Courage. To work.
 

lunedì 20 febbraio 2012

Autocritica - SELF CRITICISM

Un velocissimo post di autocritica.
Sono un'accumulatrice. Esageratamente accumulatrice.
Cavolo.
Non mi ero mai resa conto di quante cose avessi accumulato in 4 anni, vivo in quest'appartamentino dal 2008 e sono riuscita a mettere da parte ogni sorta di oggetto, di ogni tipo, forma e dimensione.

***

A quick post of self-criticism.
I'm an accumulative. Over-accumulative.
Damned!
I never realized how much I had accumulated in four years, I live in this mini flat since 2008 and I have been able to put aside all sorts of objects, of all types, shapes and sizes.


Alcuni esempi? Forse è meglio non farli... 
Mi trovo in questa situazione poichè ho deciso per un upgrade profondo di casa, di cambiare qualche mobile, migliorare qualcosa, ridipingere qualcos'altro... Ho considerato che potesse essere utile dirottare in una seconda casa tutto ciò non strettamente necessario per la sopravvivenza.
Ed è iniziato l'incubo.
Su consiglio di mia mamma, mentre impacchettavo, avevo a disposizione un grosso sacco dell'immondizia per prendere decisioni "importanti" per così dire... Risultato? Ho buttato due o tre cose. E basta. Neanche le riviste sono riuscita ad archiviare...

***

Some examples? I probably should not have them ...
I am in this situation because I decided for a 
deep upgrade of my house, some furniture to change, improve something, repainting something else ...  I considered that it might be useful to hijack in a second home all that is not strictly necessary for survival.
And the nightmare began.
On the advice of my mother, while packaging
, I had available a large garbage bag to make decisions "important"... Result? I threw two or three things. It is enough. Even magazines I was unable to store...


Mi consola l'idea che la mia casetta sarà presto totalmente diversa e che forse avrò un piccolo Craft corner... 
Nell'attesa che la nostra casa nuova sia  pronta.

[proposito proposito proposito]
(verde come la speranza di farcela...)
Non acquisterò più NULLA di superfluo finchè la casa nuova sarà pronta!!!!!!

Mi incoraggiate?????????

***

I am comforted by the idea that my house will soon be totally different and maybe I'll have a littlecraft corner ...
While waiting for our new house to be ready.

[Proposal proposal proposal]
(green as the hope of making it ...)
I will buy NOTHING superfluous until the new house will be ready!!

Do you encourage me???

FOTO FONTE PINTEREST

domenica 19 febbraio 2012

Judson Beaumont

chi????? sì, avete letto bene. Judson Beaumont.
Volevo parlarvi di quest'uomo oggi. Artista con la A maiuscola.

***

who??? Yes, you read that right. Judson Beaumont.

I wanted to tell you about him today. Artist with a capital A.
Per caso, leggendo una rivista ho trovato alcune foto di mobili "un po' strani".
E' stato amore a prima  vista e ho voluto saperne di più su questo artista e sul suo stile. 
Judson Beaumont è canadese, "figlio d'arte" dei maestri Gehry, Starck, Pee Wee Herman dai quali prende ispirazione.
***
By chance, reading a magazine I found some photos of furniture 'a bit' strange '.
It 'was love at first sight and I wanted to know more about this artist and his style.
Judson Beaumont is Canadian, "child art" masters of Gehry, Starck, Pee Wee Herman from which he takes inspiration.
I mobili che voglio presentarvi fanno parte della collezione Straight Line Designs, caratterizzata però, a dispetto del nome, da linee sinuose, tondeggianti e ballerine.
Come la poltrona qui sopra, formata da seduta e braccioli cavi, in cui l'acquirente può inserire ogni sorta di oggetto.
Pensate che è formata da ben 618 pezzi di betulla del Baltico, tagliati singolarmente.
***
The furniture that I want to present in the collection Straight Line Designs, characterized, however, despite the name, by sinuous, rounded and dancing lines.
As the chair above, formed by seat and armrests cables, in which the buyer can enter each kind of object.
Think that is formed from well 618 pieces of Baltic birch, cut individually.


che ne dite invece di questa cassettiera, che sembra una barretta di cioccolato sciolta?
***
what about this chest of drawers, that seems a chocolate bar which is melting?
   Devo dire che è stata una scoperta interessante questo artista canadese.
E ammetto che mi è piaciuto parlare di design e di arredamento, per la prima volta.
Mi piace molto il design, ne sono totalmente appassionata, e ogni autore nuovo è un amore nuovo.
 Ora vi lascio una carrellata di fotografie.
***
I must say it was an interesting discovery this Canadian artist. And I admit that I liked talking about design and decor, for the first time. I really like the design, I am totally passionate, and each new author is a new love.
 
Now I leave you a gallery of photographs. 


Particolarmente, mi piacciono i mobili che sono stati ispirati dal mondo animato, come la cassettiera-fisarmonica o quella che sembra spaccarsi a metà. Non sembra anche a voi di essere immersi in Alice nel Paese delle meraviglie?
 Di sicuro, se mi capiterà di volare a Vancouver, andrò alla ricerca del laboratorio di questo ironico artista.
***
 Particularly, I like furniture that has been inspired by the animated world, such as the accordion-drawers or one that seems to split in half. Doesn't it seem to you to be immersed in Alice in Wonderland?
  Certainly, if I happen to fly to Vancouver, I'll go to the
research of the laboratory  of this ironic artist.
Ecco Judson con una delle sue meravigliose creazioni.
E per voi? Qual è la vostra preferita? 
Ci terrei davvero a saperlo.
***
 
  And here's Judson with one of his marvellous creations.
And for you? Which one is your favourite?
I'd love knowing it.
 per le foto: cliccate e sarete indirizzati alla fonte
Vi piace la mia prima volta in tema design? 
 What about my first time speaking about design? 

sabato 18 febbraio 2012

the Versatile Blogger

Un enorme grazie a Katty (kattywork.blogspot.com) e Gab (http://gab-77.blogspot.com)
per avermi conferito questo premio:

***

An enormuos thanks to Katty (kattywork.blogspot.com) and to Gab (http://gab-77.blogspot.com)
for having awarded me with this prize: 


Allora, se non ho capito male le regole sono queste:

Ringraziare la persona che vi ha nominato e mettere il link del suo blog 

Condividere 7 fatti/cose/notizie su di voi

Conferire l’award ad altri 15 bloggers che ritenete abbiano un blog interessante (o che apprezzate particolarmente) e fargli sapere che hanno vinto
***
So, if I understood well, the rules are:
Thank the person that awarded you and put her link on the page
Say 7 things about you
Award other 15 bloggers you think have an interesting blog (or that you like) and let them know they've been awarded. 

***
Ecco le 7 cose su di me:
  1. Mi piace cucinare, di tutto. Specialmente i dolci. E si vede.
  2. Non mi piace per nulla pulire, riassettare, sistemare. Faccio il minimo indispensabile. Rimando finchè possibile, e poi mi pento e mi sento in colpa.
  3. Mi imbarazza in una maniera incredibile ricevere dei complimenti o delle confidenze particolarmente notevoli... In entrambi i casi non so mai cosa dire, come rispondere...
  4. Vorrei riuscire a prendere i mezzi pubblici per andare a lavorare, ma sono troppo pigra per farlo.
  5. Adoro gli animali, specialmente i cani. Sono innamorata del mio 4zampette Eddie, ma voglio bene anche a tutti gli altri (e ne ho un sacco, ve lo assicuro...)
  6. Devo ancora imparare a contare fino a 200 prima di parlare.
  7. All'epoca avevo scelto il liceo linguistico per potermi allontanare il più possibile dall'italiano... ed ora ne tengo le classi di recupero!!
***
  1. I like cooking. Everything. Especially desserts and cakes. And you can notice it.
  2. I don' t like cleaning, tidying up. I do it as rarely as I can. I do the bare minimum. I delay as long as possible, and then I repent and I feel guilty. 
  3. I'm embarrassed beyond belief to receive a compliment or confidences of any particular importance ... In both cases I never know what to say, how to respond ...
  4.  I wish I could take public means of transport to go to work, but I'm too lazy to do it.
  5.  I love animals, especially dogs. I'm in love with my 4legs Eddie, but I love also to all others (and I have a lot, I assure you ...)
  6.  I have yet to learn to count to 200 before I speak.
  7. At the time I had chosen the linguistic high school so I could remove as much as possible from Italian ... and now I get to keep the remedial classes! 
***
Ancora un enorme grazie a Katty e a Gab per il premio!!!!!!!!!!!!!!!!!